Pubblicazione della Vision 2000

Il 15 Dicembre 2000 sono state pubblicate ufficialmente le tre norme base della serie ISO 9000 sui sistemi di gestione della qualità, e cioè:

ISO 9000:2000 “Quality Management Systems – Fundamentals and vocabulary”,
ISO 9001:2000 “Quality Management Systems – Requirements”,
ISO 9004:2000 “Quality Management Systems – Guidelines for performance improvements”.

Tale set di norme, conosciuto con il termine di “Vision 2000” è il nome dato al programma decennale di revisione e miglioramento delle norme ISO 9000 del comitato tecnico ISO/TC 176 dell’Organizzazione Internazionale di Normazione – ISO. Nel 1990, infatti, il comitato tecnico ISO/TC176 decise di articolare la revisione delle norme ISO 9000 in due fasi:
la prima fase, dal 1990 al 1994, è servita ad aggiornare tali norme per tenere conto delle tendenza di mercato, senza modificare la loro struttura. In questa fase sono state generate le norme che definiscono i modelli dei sistemi di gestione per la qualità aziendali (ovvero l’edizione 1994 delle ISO 9001, ISO 9002 e ISO 9003) e molte delle altre norme della famiglia ISO 9000;
nella seconda fase, dal 1996 al 2000, si è provveduto a revisionare la struttura e i contenuti di tali norme per poter soddisfare le esigenze maturate dagli utilizzatori nell’applicazione delle norme ISO 9000 versione 1994. Questa seconda fase si è appunto appena conclusa.

Nel mese di Gennaio 2001, UNI ha pubblicato la versione italiana del suddetto set di norme con i seguenti riferimenti:

UNI EN ISO 9000:2000 “Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia,
UNI EN ISO 9001:2000 “Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti”,
UNI EN ISO 9004:2000 “Sistemi di gestione per la qualità – Linee guida per il miglioramento delle prestazioni”.

Di seguito vengono elencate le principali variazioni introdotte:

Riduzione dei modelli di sistemi qualità da tre (ISO 9001, ISO 9002, ISO 9003) ad uno solo,
Maggiore compatibilità del nuovo sistema con quello della ISO 14001 sulla gestione ambientale,
La struttura prevede solo cinque elementi fondamentali di sistema (punti da 4 a 8) rispetto ai venti elementi di sistema di gestione (punti da 4.1 a 4.20 delle ISO 9001 e 9002) dell’edizione 1994,
E’ permessa la non applicazione di determinati requisiti di sistema se non trovano riscontro nelle attività reali dell’azienda/organizzazione,
Maggiore enfasi alla gestione per processi, alle esigenze e alla soddisfazione dei clienti,
Minore enfasi alle procedure documentate,
Maggiori prescrizioni per il miglioramento continuativo,
Maggiore chiarezza sul ruolo dell’alta direzione o dei vertici dell’organizzazione,
Inserimento di considerazioni sui requisiti legislativi e regolamentari,
Maggiore definizione di obiettivi misurabili per funzione, processo, prodotto,
E’ previsto il monitoraggio delle informazioni sulla soddisfazione e insoddisfazione del cliente,
Maggiori indicazioni sulla gestione delle risorse,
Indicazioni sulla determinazione dell’efficacia dell’addestramento,
Misurazioni estese al sistema di gestione, ai processi e al prodotto e/o servizio.

Questa voce è stata pubblicata in 2001, Dossiers. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento