Implicazioni per le aziende

La pubblicazione della nuova norma di riferimento UNI EN ISO 9001:2000 pone una serie di dubbi a tutte le aziende già certificate, o in fase di certificazione e di rinnovo del certificato: cosa dovrò fare ora?

1.     Come concordato a livello internazionale (consultare anche il sito www.sincert.it), i certificati emessi a fronte della edizione 1994 della serie di norme contrattuali UNI EN ISO 9000 (9001, 9002 e 9003) dovranno avere una validità massima di tre anni dalla data della pubblicazione della ISO 9001:2000, quindi scadranno sostanzialmente il giorno 14 Dicembre 2003.

2.     Fino a tale data convivremo quindi con due  edizioni di norme, pertanto le aziende potranno ancora chiedere certificazioni secondo l’edizione 1994, tenendo sempre in considerazione la suddetta scadenza.

3.     In sostanza, dal 15 Dicembre 2003 non esisteranno più, perché ritirati, certificati di conformità al set di norme edizione 1994 ma esisterà un’unica certificazione alla norma UNI EN ISO 9001:2000

4.     Poiché la nuova norma presenta modifiche sostanziali rispetto alla precedente edizione 1994, consigliamo di non attendere l’ultimo momento per effettuare la transizione in quanto potrebbero evidenziarsi alcune anomalie:
L’azienda si presenta frettolosamente alla certificazione secondo nuova norma con rischio di segnalazioni di non conformità da parte dell’organismo di certificazione che potrebbero anche comportare il mancato rilascio e/o la sospensione della certificazione, con tutto ciò che ne consegue (ad es. per le aziende certificate, dover comunicare al mercato l’avvenuta sospensione e/o il ritiro del marchio dell’ente da tutta la documentazione pubblicitaria, ecc.)
Creazione di “colli di bottiglia” per gli organismi di certificazione con tutti i rischi che una situazione di questo tipo può comportare.

5.     Molti organismi di certificazione spingono le aziende già certificate ad effettuare il passaggio alla nuova norma in occasione della visita di sorveglianza e/o rinnovo della certificazione, in modo da non esporre sovracosti.

Ad oggi ancora molte aziende richiedono la certificazione secondo il set di norme edizione 1994 (circa il 40-50% da nostre informazioni attendibili), probabilmente perché non si conoscono ancora in concreto le implicazioni sul sistema qualità.

Questa voce è stata pubblicata in 2001, Dossiers. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento