Che cosa succede se i dipendenti non eleggono un RlS?

Riproduciamo questa tabella sintetica per fare chiarezza sulle varie ipotesi:

Possibili casi

Obblighi del Datore di Lavoro (D.L.)

I lavoratori eleggono o designano il/i RLS Il D.L. ne comunica il nominativo all’INAIL entro il 31 Marzo di ogni anno
(solo per il 2009 tale obbligo è prorogato al 16 Maggio)
Il D.L. provvede ad inviare il/i RLS al corso di formazione presso un’agenzia formativa accreditata
I lavoratori non eleggono un RLS al proprio interno (In questo caso devono darne comunicazione al D.L.) Il D.L. non deve fare alcuna comunicazione all’INAIL
Il D.L. comunica all’organismo paritetico la mancata elezione del RLS
Quando l’organismo paritetico gli comunica il nominativo del RLS territoriale il D.L. versa al fondo specifico istituito presso l’INAIL una cifra corrispondente a 2 ore lavorative annue per ciascun dipendente

In entrambi i casi il D.L. ha l’obbligo di informare i propri lavoratori sul loro diritto ad eleggere un RLS e su quelle che sono le sue funzioni

Maggiori Informazioni QUI

Questa voce è stata pubblicata in 2009, News, Sicurezza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento