Contributi Ambientali della Regione Lombardia

La Regione Lombardia e le Camere di Commercio mettono a disposizione delle imprese artigiane contributi per l’introduzione di innovazione nei processi e prodotti a basso impatto ambientale e per il sostegno al risanamento ambientale nell’esercizio dell’attività d’impresa, in conformità con le disposizioni comunitarie, nazionali e regionali in materia

beneficiari: imprese artigiane e loro consorzi
contributo: in conto capitale e a fondo perduto pari al 25% per le imprese artigiane (fino ad un massimo di € 80.000,00)
investimento: minimo € 15.000 al netto dell’IVA

progetto ammissibili
:
1 )Conseguimento di certificazioni ambientali europee/internazionali/nazionali quali ad esempio: EMAS, ISO 14001, ECOLABEL, CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO, ecc;
2) realizzazione di impianti innovativi di produzione di energia, funzionali al processo produttivo artigiano, da fonti rinnovabili;
3) introduzione di tecnologie innovative che riducano, all’interno e all’esterno dell’azienda, l’impatto ambientale del processo produttivo in termini di emissioni d’aria, acqua, rifiuti, rumore e risparmio energetico;
4) introduzione di soluzioni innovative volte al risparmio di materie prime o all’impiego di materie prime meno inquinanti o sostanze non pericolose;
5) introduzione di tecnologie innovative per la riduzione degli scarti di lavorazione e per la trasformazione di scarti/rifiuti in materie secondarie riutilizzabili all’interno dello stesso ciclo produttivo;
6) Interventi messi in atto dalle imprese finalizzati a ridurre il peso degli imballaggi, ad incrementarne la multifunzionalità e la possibilità di riutilizzo, nonché volti, a favorire la recuperabilità dei rifiuti di imballaggio primari, secondari e terziari.
Saranno ritenute ammissibili le spese sostenute e pagate nel periodo compreso tra il 15 luglio 2009 e il 15 luglio 2010 (al netto dell’IVA).

La richiesta del contributo deve essere presentata alla Camera di Commercio territorialmente competente dal 15 luglio 2009 al 30 ottobre 2009.

» scaricare il bando

Maggiori Informazioni QUI

Questa voce è stata pubblicata in 2009, Ambiente, News e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.