Ultimi mesi per il passaggio alla norma ISO 9001:2008

Ultimi mesi per il passaggio alla norma ISO 9001: 2008: entro il 14 Novembre 2010 non potranno più essere rilasciate certificazioni di qualità ISO 9001: 2000 e entro tale data tutte aziende dovranno avere effettuato il passaggio dalla vecchia norma alla nuova ISO 9001: 2008.

Le novità introdotte dalla nuova norma non sono moltissime ma devono essere oggetto di revisione dell’intero sistema qualità elaborato in azienda.

I punti sostanziali della norma che sono stati variati sono i seguenti:

– Introduzione – par. 0.1

– Scopo e campo di applicazione – par. 1.1

– Sistema di gestione per la qualità – par. 4.1

– Risorse umane – par. 6.2.1

– Ambiente di lavoro – par. 6.4

– Processi relativi al cliente – par. 7.2.1

– Progettazione e sviluppo – par. 7.3.1

– Tenuta sotto controllo delle apparecchiature di monitoraggio e di misurazione 7.6

– Monitoraggio e misurazione – par. 8.2.1

– Azioni correttive preventive – par. 8.5.2 e 8.5.3

Le modifiche andranno a cambiare alcuni aspetti dei requisiti previsti dalla vecchia norma rimanendo però sempre coerenti con i principi della  norma 9001:2000.

Andando ad analizzare nello specifico, i cambiamenti sostanziali richiesti dall’applicazione della Norma 9001:2008 sono i seguenti:

Introduzione
Il contesto lavorativo dell’azienda (organizational environment), diventa ambito di interesse sia in fase di progettazione che d’implementazione del sistema

Scopo e campo di applicazione
Come prodotto si intende il risultato di tutti i processi di realizzazione considerando anche i prodotti intermedi

Sistema di gestione per la qualità
Ampliamento del concetto di responsabilità dell’organizzazione anche per tutti i processi affidati all’esterno

Risorse umane
Addestramento e formazione del personale per ampliare le competenze del personale in quanto dalle azioni del personale può influire l’andamento aziendale

Ambiente di lavoro
Tramite alcuni esempi concreti viene illustrato in che modo l’ambiente di lavoro può influire sul rendimento aziendale e quanto quindi sia importante tenerlo sempre sotto controllo

Processi relativi al cliente
Attraverso degli esempi dati si cerca di evidenziare l’importanza delle attività dopo la consegna di un prodotto/servizio, per evidenziare in quale direzione l’azienda deve agire per applicare il proprio sistema qualità

Progettazione e sviluppo
Le attività di verifica, riesame e validazione devono avere finalità differenti; viene pertanto definito all’interno dell’organizzazione specifiche azioni

Tenuta sotto controllo delle apparecchiature di monitoraggio e di misurazione
In questo punto è stato modificato il titolo  inserendo il termine apparecchiatura al posto di dispositivo. Viene così ampliato il campo di applicazione in quanto un’apparecchiatura di monitoraggio può essere formata da più dispositivi di monitoraggio

Monitoraggio e misurazione
Vengono suggeriti strumenti differenti per valutare la soddisfazione del cliente, utilizzando ad esempio l’analisi di dati di cui spesso già si dispone, come ad esempio, l’andamento delle vendite o le richieste di garanzia

Azioni correttive preventive
Si sottolinea che il riesame deve essere uno strumento che va a verificare l’efficacia della azioni correttive e preventive più che le azioni stesse

Questa voce è stata pubblicata in 2010, Qualità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento