Proroga SISTRI e modifiche alla gestione dei rifiuti

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 302 del 28.12.2010 il D.M. 22.12.2010 recante: “Modifiche ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante l’istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti”.
Il decreto, di soli 2 articoli, rinvia al 31.05.2011 la piena operatività del SISTRIal 30.04.2011 la presentazione del  MUD per l’anno 2010. I soggetti in possesso dei dispositivi sono obbligati ad operare anche con il sistema di gestione SISTRI, oltre che con le registrazioni cartacee quindi devono effettuare una doppia gestione dei rifiuti.

Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, il nuovo D.Lgs. 205 del 3 dicembre 2010, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 dicembre e entrato in vigore il 25 dicembre 2010 ha modificato numerosi articoli del D.Lgs. 152/2006. Le novità maggiori riguardano le sanzioni (aumento di alcune sanzioni esistenti e introduzione di sanzioni legate agli adempimenti SISTRI). In particolare, i soggetti obbligati che omettono, nei  termini  previsti,  il pagamento del contributo per l’iscrizione al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) di cui all’articolo 188-bis, comma  2,  lett.  a),  sono   puniti con  una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.600,00 euro a 15.500,00 euro.  In  caso  di  rifiuti  pericolosi, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria  da 15.500,00 euro a 93.000,00 euro. All’accertamento dell’omissione del pagamento consegue obbligatoriamente, la sospensione immediata dal servizio fornito dal predetto sistema di controllo della tracciabilità nei confronti del trasgressore. [...]

Questa voce è stata pubblicata in 2011, Ambiente e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento