Formazione specifica per lavoratori e preposti nei cantieri stradali

cartelli-stradaliE’ ormai da tempo in vigore a tutti gli effetti il Decreto Interministeriale del 4 Marzo 2013 che individua i “Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”. La normativa individua i criteri minimi che gli enti, gestori delle infrastrutture e le imprese affidatarie ed esecutrici, devono adottare per elaborare e mettere in atto durante le fasi di installazione, disinstallazione e manutenzione della segnaletica stradale di cantiere le quali comportano evidenti rischi derivanti dall’interferenza con il traffico veicolare.

Il decreto prevede l’obbligo a carico del datore di lavoro di fornire una specifica formazione ai lavoratori adibiti all’installazione e alla rimozione della segnaletica stradale e ai preposti incaricati di coordinare e gestire operativamente le attività di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stessa.

Il Decreto prevede un percorso formativo strutturato in tre moduli (giuridico normativo, tecnico e pratico) della durata complessiva di 8 ore per i lavoratori e 12 ore per preposti.

I soggetti tenuti allo svolgimento del corso che alla data di entrata in vigore del citato Decreto (20/04/2013) possano dimostrare di operare già nel settore da almeno 12 mesi, sono esonerati dalla frequenza del corso di formazione base, ma sono tenuti ad effettuare il corso di aggiornamento entro 24 mesi dall’entrata in vigore del citato Decreto, ovvero entro il 20/04/2015.
L’aggiornamento della formazione dei lavoratori deve essere effettuato ogni quattro anni per mezzo di un corso teorico-pratico di durata minima di 3 ore.

I corsi di formazione sono finalizzati all’apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:
–    installazione del cantiere;
–    rimozione del cantiere;
–    manovre di entrata ed uscita dal cantiere;
–    interventi in emergenza

Questo decreto porta in evidenza ancora il tema della formazione obbligatoria per tutti i lavoratori delle imprese o Enti che operano su strada.
Qui di seguito un elenco, non esaustivo, di destinatari che rientrato in tale obbligo:
–    enti proprietari delle strade;
–    imprese appaltatrici, esecutrici e affidatarie dei lavori su strada;
–    impiantisti (coloro che in particolare operano su linee interrate o aeree quali fognature,linee gas, linee elettriche o telefoniche, opere idrauliche su strade, sottoservizi in genere);
–    asfaltisti, manutentori strade, imprese edili che effettuano qualsiasi tipologia di lavori su strada, ausiliari della viabilità;
-    imprese che si occupano di segnaletica stradale;
–    manutentori aree verdi, cantonieri comunali, addetti al soccorso stradale, addetti alla posa di barriere stradali e condotte, ecc.

Questa voce è stata pubblicata in 2016, Sicurezza sul lavoro e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento