Riduzione tasso INAIL – oscillazione del tasso per prevenzione

cutcostsL’art. 24 delle Modalità per l’applicazione delle Tariffe emanate con D.M. 12.12.2000, come modificato dal Decreto Ministeriale del 3 marzo 2015, prevede che l’INAIL può applicare una riduzione del tasso medio di tariffa alle aziende (in regola con la contribuzione obbligatoria e operative da almeno un biennio) che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia (D.Lgs 81/08 e s.m.i.).

La riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori anno del periodo, calcolati per singola voce di tariffa. Per ottenere la riduzione, l’azienda deve presentare apposita istanza (Modello OT/24 – “Oscillazione per prevenzione”) fornendo tutti gli elementi, le notizie e le indicazioni definiti a tal fine dall’INAIL.

La riduzione prevista è la seguente:

NUMERO DIPENDENTI Fino a 10 Da 11 a 50 Da 51 a 200 Oltre 200
PERCENTUALE DI RIDUZIONE 28% 18% 10% 5%

La domanda relativa all’anno 2016 dovrà essere presentata entro e non oltre il 28 Febbraio 2017.
La documentazione relativa all’anno 2016 risulta maggiormente articolata rispetto agli anni precedenti: l’INAIL ha stabilito di suddividere il punteggio degli interventi per tipologia di settore produttivo con un conseguente incremento di verifiche sulla documentazione aziendale atta a dimostrare gli interventi previsti per la riduzione del tasso che devono essere effettuati entro e non oltre il 31 Dicembre 2016.

La domanda deve essere inoltrata esclusivamente in modalità telematica attraverso i Servizi online del portale INAIL.

Il fac-simile del modello di domanda è disponibile nella sezione Modulistica insieme alle relative Istruzioni per la compilazione.

L’Istituto individua per ogni intervento la documentazione che ritiene probante l’attuazione dell’intervento dichiarato. A pena di inammissibilità, la documentazione probante deve essere presentata unitamente alla domanda, entro il termine di scadenza della stessa.

L’INAIL, entro i 120 giorni successivi al ricevimento della domanda, comunica all’azienda il provvedimento adottato adeguatamente motivato.

Diventano sempre più restrittivi i criteri applicati dall’INAIL per concedere la riduzione del tasso medio di tariffa. Invariato è invece il punteggio che l’azienda deve ottenere per poter accedere alla riduzione.

Più articolati sono anche i documenti di supporto (che devono avere data dell’anno precedente) che l’azienda deve avere a disposizione in caso di controllo.

Nello specifico, per poter accedere alla riduzione del premio dovuto all’Inail è necessario avere i seguenti requisiti:

  • essere in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa DURC – Documento Unico di Regolarità Contributiva;
  • essere in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro;
  • aver effettuato, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro ulteriori a quelli richiesti dalla legge.

    Secondo le indicazioni del modello OT 24, ciascun intervento dà diritto a un punteggio; per poter accedere alla riduzione è necessario raggiungere un punteggio minimo di 100.

Questa voce è stata pubblicata in 2016, Sicurezza sul lavoro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento